L’ultima pagina del 2014

Ciao a tutti, amici! Finalmente sono di nuovo qui, sul mio blog. Come sto ripetendo da giorni sui Social, sono stata brutalmente e ingiustamente privata della linea Internet – per me fondamentale – e se ora posso scrivervi è soltanto grazie al mio cellulare. Schizofrenico, ma leale.

A ogni modo… ci siamo! E’ il 31 dicembre, l’ultima pagina dell’ultimo capitolo di quest’anno, e l’odore di una nuova storia – il 2015 – è già nell’aria. Questo giorno tanto particolare viene citato anche in Colazione Internazionale: è la data di nascita di Ethan, uno dei personaggi del romanzo. Ricordate?

“L’ultimo giorno dell’anno… prima che fosse tutto finito. Giusto in tempo, pensai.”

Personalmente, ho sempre pensato che ogni anno si concludesse a settembre, dopo le vacanze estive; ma le convenzioni sociali in cui sono stata immersa sin da bambina mi impongono di festeggiare un altro Capodanno, ossia quello del 31 dicembre. Sarà anche per via del clima invernale, ma pare che si sia più inclini a riflettere sul passato: su ciò che è stato e ciò che poteva essere, su quel che non è accaduto e su ciò che invece ci ha investito in pieno, nel bene o nel male. Migliaia di persone lo stanno già facendo in questo preciso istante, intente a festeggiare con un fuso orario differente dal nostro. A breve toccherà anche a noi, e anche a me.

Tra i buoni propositi per il 2015 ci sono tante cose: superare gli esami della sessione invernale, comprare un nuovo pugnale da collezione, sforzarmi di colpire la pallina durante le lezioni di tennis… ma solo poche sono realmente importanti, dal valore inestimabile. Potrei riassumerle così: amare, scrivere e impegnarsi.

Intendo perciò ringraziare. Ringraziare chi mi è stato accanto, chi ha creduto in me, e chi ha scelto di dare un’opportunità a Colazione Internazionale, il mio primo romanzo edito. Al momento sono al lavoro sul prossimo romanzo: ci sono state parecchie rivoluzioni nella trama e nella tecnica, ma ora credo d’essere finalmente pronta per quest’altra sfida. Mi impegnerò per migliorare ancora e ancora, e spero che alla prossima pubblicazione sarete di nuovo qui per leggermi.

E ora, prima di salutarvi, un’ultima considerazione.

L’ultimo giorno dell’anno, allo scoccare della mezzanotte, è come se ognuno di noi lasciasse cadere un filo a terra, al suolo. Che sia di lana o canapa, colorato o no, non conta poi così tanto. Siamo convinti di essere arrivati alla fine di un percorso e di doverne iniziare un altro, quindi ce ne andiamo girando a mani vuote con l’intento di trovare un nuovo filo da stringere. Ma poi i giorni si susseguono freneticamente, tra novità e quotidianità, e ce ne scordiamo. Nonostante ciò, ogni successiva vigilia di Capodanno, ci ritroviamo quello stesso filo tra le mani: per certe persone è come nuovo, per altri identico al passato, per alcuni quasi estraneo. Ma è sempre lo stesso filo: ritrovarlo significa ritrovarsi. E quanto più lo si apprezzerà, più potremo osar dire di essere vicini alla serenità, di un passo in più.

Ed è questo il mio augurio per tutti voi.

“Non ignorare ciò che hai raccolto e messo nella tua valigia durante quest’anno. Vivendo, tracci una linea sulla superficie di questa Terra. Come una mappa.»

Sorrise, nella speranza di incoraggiarmi: «Quell’inchiostro resta dov’è a illustrarti la strada giusta. Devi seguirla, fidarti di lei, se non vuoi perderti.»”

FELICE 2015!

 Red heart-shaped wool ball unraveling

Annunci

Informazioni su Daniela Apparente

Writer, reader, gamer, traveler, eater.
Questa voce è stata pubblicata in Avanti tutta: DIARIO DI BORDO e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...