Little Free Library

Little-Free-Library

Sembra un sogno, vero? Una di quelle scene spuntate fuori dai libri di Dickens o da un film della Disney. Si chiamano Little Free Libraries, un fenomeno nato negli USA che è riuscito ad attraversare l’oceano e le comunità locali del globo intero grazie al programma Book Around the Block. Pensate che, a gennaio 2014, risultavano correttamente registrate oltre 15.000 LFL in tutto il mondo.

“It’s a ‘take a book, return a book‘ gathering place where neighbors share their favorite literature and stories. In its most basic form, a Little Free Library is a box full of books where anyone may stop by and pick up a book (or two) and bring back another book to share. You can, too!”

Quest’idea poetica quanto geniale germoglia nella mente di Todd Bol, cittadino di Hudson (Wisconsin), nell’anno 2009. Per onorare la memoria di sua madre, lettrice appassionata nonché beloved teacher, costruisce questa pseudo-casetta delle bambole, ma dentro… ci infila un mucchio di libri. La trovata gode di un immediato passaparola, coinvolgendo da vicino sempre più cittadini entusiasti all’idea di poter scambiare libri con la comunità di cui è parte e condividere così l’amore per la lettura.

Queste piccole biblioteche artigianali, a mio giudizio, sono costituiscono un eccellente aggregatore sociale e persino una spinta culturale, sia nei luoghi in cui l’istruzione risulti un compito difficile da portare avanti a causa delle condizioni politico-ambientali, sia dove la lettura risulti indietro nella classifica dei beni di prima necessità contemporanei. Inoltre, la condivisione è quel valore aggiunto che permette a una comunità di riconoscersi come unita culturalmente e civilmente, nella custodia e conservazione di una costruzione così semplice e piccola, ma dal contenuto semantico non inferiore a una biblioteca di tutto rispetto.

3e5027a4cbd0b372a8f8dee7ce3349d8
Sarebbe bello averne almeno una nella propria cittadina. A Napoli, purtroppo, non ce ne sono.
A ogni modo, sulla mappa presente sul sito ufficiale del progetto è possibile  vedere quante LFL esistono nel mondo e dove sono localizzate. Se desiderate avere maggiori informazioni, potete anche consultare il sito italiano delle Little Free Libraries.

Chi di voi gode di una LFL nella propria città? Andiamo, vi invito a mandarmi foto e storie di questi piccoli capolavori contemporanei!

7201389_orig-1

Annunci

Informazioni su Daniela Apparente

Writer, reader, gamer, traveler, eater.
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità Internazionali e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...