Personaggi CoIn: GLORIA

Si è scoraggiata, è inciampata, si è rialzata in piedi ed è andata dritta per la sua strada. Si è impegnata, si è incavolata, si è fata un sacco di domande. Si è ubriacata. Ha riso, pianto, sognato, amato, imparato. E’ Gloria, la protagonista di “Colazione Internazionale”: una ragazza come tante, una canzone, una promessa.

Gloria

Gloria ama la musica rock, divora libri, fumetti e spaghetti thailandesi più o meno con la stessa foga e – soprattutto – ama scrivere. Scettica e un po’ pessimista, sceglie di lasciare l’area del Napoletano almeno per un anno e vola a Londra. La ragione? In principio, la sua è una semplice fuga: prendere una boccata d’aria, stare lontana da una città e un paese che carica i giovani di preoccupazioni spesso troppo grandi. Poi, a poco a poco, nella sua vita cambia qualcosa: nei suoi spazi vuoti, si infilano uno dopo l’altro i ragazzi che vivono con lei nell’appartamento di Perrin’s Lane, a Hampstead.

“Ero stata proprio una stupida a credere di essere sola, lì a Londra. Intorno a me, stava nascendo qualcosa a cui stavamo contribuendo tutti insieme; qualcosa di molto simile a una vera casa, abitata da una vera, piccola e scombinata famiglia.
La primavera era alle porte, dopotutto. I semi erano stati piantati in un giardino che ben presto avrebbe assunto i suoi veri colori; e quando sarebbe accaduto, ciascuno avrebbe ammirato le sfumature dell’altro senza timore di scoprirsi.”

Non si smette mai d’imparare dagli altri, non si smette mai di crescere. Cioè che è diverso, in un modo o nell’altro, ci migliora. Ci fa riflettere, maturare e cadere dal ramo a cui siamo stati appesi sin da bambini. Ciò che conta è non dimenticarsi mai delle proprie radici, dal posto da cui si viene: il cuore che scegliamo di custodire, l’animo che scegliamo di limare, le persone che scegliamo di salvare o proteggere. E’ questo ciò che ci rende vivi. Gloria lo scoprirà giorno dopo giorno, durante la sua (stra)ordinaria avventura.

Curiosità: il nome “Gloria” non è stato scelto a caso. E’ infatti lo stesso della protagonista di 21st Century Breakdown, l’album pubblicato dai Green Day nel 2009, nonché titolo di una delle canzoni più belle di Van Morrison e i Them, interpretata in seguito dai mitici The Doors come nessun altro avrebbe potuto.
Roba da vampate.

E ora… non posso spoilerare altro! Quindi vi saluto e vi invito a leggere il romanzo nel formato che preferite.


Prossimo personaggio CoIn: Ellie, il genietto irlandese dei videogames!

 

 

Annunci

Informazioni su Daniela Apparente

Writer, reader, gamer, traveler, eater.
Questa voce è stata pubblicata in CoIn: characters e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...